Foto
30Giu

Dr. Seltz: I vaccini e gli antivaccinisti

Pubblichiamo il testo dell’audioscheda della puntata di “Dr. Seltz” sul tema dei vaccini, andata in onda mercoledì 28 giugno. Potete riascoltare la puntata, cliccando sul link: http://www.radiozammu.it/dr-seltz-puntata-2-vaccini-e-antivaccinisti.htm

Il vaccino è un preparato medico che induce una risposta immunitaria nel soggetto che lo riceve.  Esso è somministrato per via orale o iniezione e può essere rappresentato dallo stesso virus o batterio da cui si vuole protezione, oppure da proteine e tossine che inducono l’organismo a produrre anticorpi specifici.

La pratica della vaccinazione è uno strumento di prevenzione che serve a proteggere l’individuo e la comunità, grazie alla quale negli anni è stato possibile ridurre l’incidenza di malattie gravi e potenzialmente letali. Una delle caratteristiche forse più importanti della vaccinazione è la capacità di indurre la cosiddetta” immunità di gregge”, cioè il fatto che immunizzando la maggior parte della popolazione, anche gli individui non venuti in contatto con il patogeno vengono protetti interrompendo la catena di infezione.

Già in antichità lo storico Tucidide, in occasione della peste del 429 a.C. ad Atene, osservò che le persone guarite raramente si ammalavano di nuovo. La nascita della vaccinazione moderna viene fatta risalire al 1796 ad opera del medico inglese Edward Jenner, che realizzò un’ importantissima campagna di vaccinazione contro il vaiolo. Jenner scoprì che il materiale infetto proveniente dalle mucche malate di vaiolo bovino, permetteva all’uomo di immunizzarsi: da qui la parola vaccino, dal latino vaccinus, ovvero “derivato dalla vacca”.

Grazie agli importanti progressi fatti dalla scienza, oggi esistono vaccini per moltissime patologie. In Italia, cosi come in altri stati, ci sono alcuni vaccini obbligatori per legge ed altri consigliati .Tra i più importanti ricordiamo i vaccini contro il Tetano, la Poliomielite, l’Epatite virale A e B, la Meningite, il Morbillo e l’Infezione da Papillomavirus umano.

 

a cura di Nelly Ohazuruike (studentessa di Medicina)

Commenti
Valentina Lucia La Rosa
Seguitemi su

Valentina Lucia La Rosa

La dott.ssa Valentina La Rosa è una psicologa e psicoterapeuta, regolarmente iscritta all'Ordine degli Psicologi della Regione Sicilia con n° di iscrizione 6491. Laureata in Psicologia Clinica presso l'Università di Enna nel 2011, nel 2013 ha conseguito il Master di I livello in "Psicodiagnostica, costruzione del caso clinico e diagnosi della struttura personologica" presso l'APA (Associazione di Psicoanalisi Applicata) di Catania, con la direzione scientifica del Prof. Maurizio Cuffaro e del Prof. Giovanni Lo Castro. Parallelamente, ha frequentato con profitto il "Corso di formazione alla diagnosi e al trattamento di Dipendenze, Anoressie, Bulimie e Obesità", tenutosi a Catania sotto la direzione scientifica del Prof. Domenico Cosenza e del Prof. Giovanni Lo Castro.Ha frequentato diversi corsi di formazione e di aggiornamento professionale e, nel 2016, ha conseguito il Master su diagnosi e trattamento dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento. Ha conseguito la Specializzazione in Psicoterapia ad orientamento psicoanalitico presso l' Istituto Superiore di Studi Freudiani “Jacques Lacan" di Catania, scuola di specializzazione in psicoterapia ad orientamento psicoanalitco secondo l'insegnamento dello psicoanalista francese Jacques Lacan. Cultore della materia presso l'Università di Catania, collabora alle attività didattiche della cattedra di Psicologia Clinica. Lavora come libera professionista a Catania. Per info: www.valentinalucialarosa.it
Valentina Lucia La Rosa
Seguitemi su

Latest posts by Valentina Lucia La Rosa (see all)