Archives

Endometriosi, malattie oncologiche e preservazione della capacità riproduttiva

Data: 2011-11-10
Luogo: Auditorium - Monastero dei Benedettini Università di Catania
Endometriosi, malattie oncologiche e preservazione della capacità riproduttiva. E' questo il titolo del congresso patrocinato dall'Associazione Axada Catania. L'evento rappresenta un imperdibile momento formativo per studenti, medici specializzandi e medici specialisti.
Agli studenti che perteciperanno al corso verranno accreditati 2 CFU validi come A.D.E. (E' possibile prenotarsi on line sul sito ufficiale della Facoltà di Medicina e Chirurgia http://www.medicinaunict.it/ademed/corsimonincorso.php  - Gli attestati di partecipazione verranno rilasciati solo previa prenotazione tramite email all'indirizzo info@axadacatania.com).
I medici specializzandi che volessero partecipare al congresso devono inviare la propria prenotazione via email all'indirizzo info@axadacatania.
Richiestii crediti ECM.
L’endometriosi è una malattia enigmatica. L’interesse sociale per questa patologia benigna si è accresciuto negli ultimi anni fino a determinare, il 19 aprile 2004 (delibera 30/2004), la stesura del documento Written Declaration on Endometriosis da parte di 264 membri del parlamento europeo.
L’endometriosi è la più importante patologia ginecologica estrogeno dipendente. Si tratta di una patologia benigna cronica associata a dolore pelvico e infertilità (Gajbhiye R 2008). Essa è caratterizzata dalla presenza e dallo sviluppo, al di fuori dell’utero di endometrio completo sia della componente ghiandolare che stromale.
Il peso sociale della malattia è enorme : In Europa si registra una spesa annua di circa € 30 miliardi per congedi lavorativi legati all’endometriosi.
Dallo studio europeo EAPPG (Endometriosis All Party Parlamentary Group) emerge che molte donne hanno adattato la propria vita lavorativa alla malattia:
- almeno 5 giorni lavorativi al mese sono persi a causa dei vari sintomi dolorosi;
- il 14% delle donne affette da endometriosi ha ridotto l’orario di lavoro ;
- il 14% ha abbandonato/perso l’attività lavorativa o richiesto il prepensionamento ;
- il 40% teme di parlare della propria malattia al datore di lavoro per paura delle conseguenze.
La situazione in Italia non cambia è affetta da endometriosi più del 50% delle donne nella fascia di età 29-39 anni e lo 0.4% delle adolescenti.
I costi economici individuali per la paziente e per il Servizio Sanitario Nazionale per accertamenti diagnostici, terapie farmacologiche croniche (alcune non rimborsate dal SSN), ricoveri ospedalieri, trattamento chirurgico (1 o più), trattamento di complicanze/recidive, sono alti.
I ricoveri per endometriosi sul totale della popolazione italiana femminile rappresentano il 4.01% su 10.000 e costano 54.139.028,40 euro di degenza (Atti Indagine Conoscitiva XII Commissione Igiene e Sanità 2006). A questi costi vanno aggiunti quelli relativi ai trattamenti di procreazione medicalmente assistita che hanno come indicazione l’endometriosi.

Studi epidemiologici dimostrano che una percentuale variabile tra il 5 ed il 18% delle donne in età fertile ha già ricevuto diagnosi di endometriosi. Tale percentuale sale fino al 25% considerando i casi in cui la scoperta della patologia avviene in corso di intervento effettuato per altra causa (Missmer 2003).

Solo conoscendo meglio l’endometriosi si può trovare un possibile trattamento.
 

.

 

Allegati:
Programma6.pdf

Pin It on Pinterest