Foto
16Mar

The treatment of autism with pipamperone: a case report

Nel corso del 24simo congresso della EuropeanPsychiatricAssociation, che si è svolto a Madrid dal 12 al 15 marzo 2016, è stato esposto il poster dal titolo “ The treatment of autism with pipamperone: a case report ”, realizzato dalla Dott.ssa Beatrice Petrosino, dalla Dott.ssa Maria Salvina Signorelli, dalla Dott.ssa Francesca Magnano Di San Lio, dal Dott. Carmelo Petrosino e dal Prof. Eugenio Aguglia presso la U.O.P.I. di Psichiatria del Policlinico di Catania. Il lavoro ha per oggetto il trattamento farmacologico in un adulto con autismo, disabilità intellettiva e disturbi del comportamento.

I disturbi dello spettro autistico sono caratterizzati da disabilità di gravità diversa nell’ambito delle capacità comunicative e della interazione sociale, nonché da modelli di comportamento ristretti, ripetitivi e stereotipati.                                                                                           Soggetti adulti con disturbo dello spettro autistico spesso esperiscono disturbi del comportamento, aggressività, agitazione psicomotoria ed autolesionimo. Queste problematiche sono frequentemente così gravi da limitare lo sviluppo delle autonomie individuali. Solamente due farmaci, risperidone e aripiprazolo, sono stati approvati dall’U.S. Food and Drug Administration per il trattamento dell’autismo e dei disturbi comportamentali ad esso associati. Sfortunatamente questi farmaci non sono efficaci nel lungo termine, con pochi benefici sul funzionamento sociale e sono associati ad effetti collaterali. Inoltre, non sono stati ancora validati farmaci per i sintomi “core” dell’autismo. Nonostante diverse molecole  abbiano avuto riscontri positivi su modelli animali, non sono risultate altrettanto efficaci nei trial clinici sull’uomo. Ciò è sicuramente dovuto a diversi fattori, primo tra tutti l’eterogeneità delle manifestazioni cliniche dei Disturbi dello spettro autistico. La ricerca farmacologica sui Disturbi dello Spettro Autistico si evolve parallelamente alla conoscenza della patologia.L’autismo è il risultato di interazioni estremamente complesse che avvengono durante lo sviluppo tra geni ed ambiente. Non appena sapremo di più dell’eziologia di questi disturbi avremo a disposizione strumenti per trovare trattamenti più efficaci dei sintomi principali.                                                                                                                                                                                                                                                                       Da adulti,la maggioranza dei soggetti con Disturbi dello Spettro autistico, compresi quelli con Quoziente Intellettivo nei limiti della norma, sono significativamente svantaggiate a livello lavorativo,sociale, edi qualità della vita. Inoltre hanno bisogno di ricevere trattamenti specifici, intensivi ed individualizzati, oltre a terapie farmacologiche appropriate. Il supporto per facilitare l’integrazione sociale è spesso carente, e sarebbero necessarie ulteriori ricerche per lo sviluppo di programmi di intervento efficaci per gli adulti, finalizzati al miglioramento della capacità adattive e al raggiungimento di una soddisfacente autonomia individuale.

 

                                                                                                                                                                                                Dott.ssa  Beatrice Petrosino

 

Commenti